Cenni Storici

La Scuola Padulli vede la sua origine nel lontano 1911 per volontà della contessa Fanny Amman Padulli che decide di donare un appezzamento di terreno e nel 1913 alcune suore cottolenghine della Piccola Casa della Divina Provvidenza venivano investite del ruolo di educatrici dei bambini dell’asilo.

Ebbe così inizio la costruzione dell’asilo, un patrimonio non solo materiale, ma soprattutto educativo e umano, tuttora riconosciuto legalmente dal Ministero della Pubblica Istruzione (Parità scolastica ottenuta nel 2001).

La nostra Scuola dell’Infanzia si inserisce nel sistema pubblico integrato dell’istruzione in armonia con i principi della Costituzione e della legge di parità ed è aderente alla FISM (Federazione Italiana Scuole Materne) di Como dal 1973.

Si è costituita nel 1977 come Cooperativa sociale di genitori con proprio Statuto dove i genitori diventano parte attiva per la scuola dei loro figli: anche oggi una rappresentanza di essi è presente nel Consiglio di amministrazione che si rinnova ogni 3 anni.

Nel 2010 si attua la fusione con il Circolo Ricreativo di Cabiate, due realtà apparentemente diverse, ma create da cabiatesi accomunati dal desiderio di mettere in campo risorse differenti per la crescita e il benessere dei loro concittadini.

……e dopo 100 anni di esperienza, professionalità …..la storia continua

Nel marzo del 2015 il Consiglio di Amministrazione manifesta al Comune di Cabiate l’interesse per la gestione in via sperimentale del servizio di Asilo Nido, presso i locali adiacenti e comunicanti alla struttura della scuola dell’infanzia, sposando l’idea di un sistema integrato di istruzione 0/6 anni.

La Dirigenza e il Coordinamento della Scuola sono affidati rispettivamente ad un Legale rappresentante e al Consiglio di amministrazione per tutti gli aspetti giuridico amministrativi dell’Ente, ed a due coordinatrici (una per la Scuola dell’Infanzia e una per l’Asilo nido) per tutti gli aspetti didattico-pedagogici ed organizzativi dei servizi.

Cooperativa Sociale dei Genitori

La nostra Scuola è un’istituzione autonoma con un proprio statuto, precisamente una Cooperativa Sociale gestita dai genitori, nata con lo scopo di promuovere l’integrale sviluppo umano dei bambini in età prescolare, in sintonia con la famiglia.

    Svolge una funzione pubblica di carattere educativo e sociale, lavorando in convenzione con l’Amministrazione Comunale.

L’Assemblea dei Soci elegge un Consiglio di Amministrazione ogni tre anni che si occupa della gestione  economico-amministrativa della Scuola e dell’Asilo Nido.

    Al fine di mantenere la forma giuridica di Cooperativa sociale si chiede che almeno un genitore aderisca alla Cooperativa, diventandone Socio.

    Per far questo, è sufficiente che i genitori compilino il modulo di ammissione all’atto di iscrizione e versino una quota di adesione per tutti e tre gli anni di frequenza pari a € 25,00 come previsto dallo Statuto.

    Al termine della frequenza dei tre anni alla Scuola dell’Infanzia o all’Asilo Nido, la quota potrà essere ritirata, oppure lasciata alla Cooperativa a sostegno dei progetti educativi della Scuola e del Nido, oppure sovvenzionata con altra quota.

IL COMUNE e LA SCUOLA PADULLI

L’Amministrazione Comunale di Cabiate da sempre sostiene la Scuola Padulli ed ha attiva una convenzione con la Scuola dell’Infanzia e con l’Asilo Nido che prevede un contributo annuo a sostegno delle rette che versano le famiglie.

Lo stabile in cui hanno sede le due realtà educative è di proprietà del Comune e viene fornito all’Ente in comodato d’uso gratuito, salvo le utenze a carico della Scuola.

Il Comune collabora economicamente per il sostegno delle figure educative per i bambini disabili ed organizza a proprie spese il servizio di trasporto con lo scuolabus per i bambini cabiatesi che lo richiedono.

Nel C.d.A. della Scuola fanno parte l’Assessore all’Istruzione e due uditori comunali

LA COMUNITA’ EDUCANTE: consiglio di amministrazione e personale scolastico

Per Statuto il CDA della scuola si riunisce ogni mese e mezzo circa ed è composto  da 14/16 persone:

  • un rappresentanti del personale docente;
  • Il Parroco;
  • 8 rappresentanti dei genitori, nominati ogni tre anni nel mese di aprile dalla Assemblea Soci della Scuola;
  • 2 rappresentanti dell’ex Cooperativa Sociale
  • il/la Presidente del Consiglio di Amministrazione della Scuola dell’Infanzia o un Suo delegato;
  • la Coordinatrice;
  • Rappresentanza del Comune.

 

Questo Consiglio è molto attivo e funge anche da consiglio di scuola, è responsabile del PTOF, del Progetto Educativo e dell’identità di ispirazione cristiana della scuola per attuare e dare significato alla partecipazione e alla collaborazione dei genitori nella elaborazione delle attività e nella organizzazione interna della nostra Scuola dell’Infanzia paritaria.

Consiglio di amministrazione è stato rinnovato il 23 ottobre 2020 ed è così costituito:

 

Componenti del CdA

 

Cognome e Nome Incarico
LORASCHI STEFANO Presidente C.D.A.
MOTTADELLI  CHIARA Vice Presidente C.D.A.
VILLA ISAIA

ORSI FILIPPO

CATTANEO CHIARA (Coordinatrice)

BENZONI ALESSANDRA (Insegnante)

BERETTA PAOLO

FORCOLIN ROBERTO

DONES MARTA

SOMASCHINI MARCO

STRADA GABRIO

CATTANEO DENIS

PRINA M. CRISTINA

COLOMBINI PIERGIORGIO (Ass. all’istruz.)

Consiglieri
N.2 Uditori comunali

 

 

Il personale scolastico, adeguatamente formato ed aggiornato per il ruolo e la mansione che svolge, è assunto con contratto FISM ed è il seguente

Personale Docente

 

CATTANEO CHIARA Coordinatrice
DELL’ORTO MONICA Insegnante sezione verde
PORRINI LAURA Insegante sezione gialla
BRAVI FAUSTA Insegante sezione arancione
PEDULLA’ LAURA Insegante sezione azzurra
MAURI ELISABETTA Insegante sezione rosa
BENZONI ALESSANDRA Insegante sezione rossa
MINOTTI JESSICA Insegante sezione blu
NOCELLA ROBERTA Insegante sezione lilla
MARIAGRAZIA MARCHIONE Educatrice pre scuola e laboratori, ricreazione e nanna
CATTANEO VALENTINA Educatrice sostegno
ALLIEVI CHIARA Educatrice sostegno e dopo scuola
MASSARI VALENTINA Educatrice sostegno
D’AMARO ARIANNA Assistente alla ricreazione, nanna e dopo scuola
GIORGETTI FRANCO Insegnante di motoria

 

 

Personale Nido

 

MOTTADELLI CHIARA Educatrice con funzione di coordinamento
ABBONDI MARTINA Educatrice
ARNABOLDI IRENE Educatrice

 

 

Personale ATA

 

MARIANI ANNAMARIA Impiegata
MURATORE GIOVANNA Cuoca
TURATI LORELLA Cuoca
MONTINO ANTONIETTA Cuoca
LUCIANI ANNALISA Inserviente
ALLIEVI ANNARELLA Inserviente
TREZZI SABRINA Inserviente

SCUOLA di ISPIRAZIONE CRISTIANA ADERENTE ALLA FISM (FEDERAZIONE ITALIANA SCUOLE MATERNE).

La Scuola dell’Infanzia, paritaria “Padulli ” di Cabiate è scuola di ispirazione cristiana, aderente alla

FEDERAZIONE ITALIANA SCUOLE MATERNE – FISM COMO – Via G. Baserga 81, presso il Seminario Vescovile diocesano di Como – quartiere Muggiò – tel. 031.300057 – mail: segreteria@fismcomo.eu

La FISM Como, con riferimento al Magistero della Chiesa Cattolica, fa propri i principi contenuti nelle dichiarazioni dell’O.N.U., della Comunità Europea sui Diritti dell’Infanzia e quelli sanciti dalla Costituzione Italiana.

In particolare propugna ed attua:

  1. I diritti fondamentali di libertà e uguaglianza;
  2. Il diritto alla libertà di espressione e di educazione spirituale e religiosa;
  3. Il diritto dei genitori ad istruire ed educare i figli e ad essere agevolati nell’adempimento
  4. dei compiti educativi;
  5. Il diritto alla libertà di Educazione;
  6. Il diritto di enti pubblici e privati ad istituire Scuole ed Istituti di Educazione;
  7. Il dovere dello Stato di assicurare alle Scuole non Statali piena libertà e ai loro Bambini un
  8. trattamento paritario a quello dei Bambini delle scuole statali operanti in Italia.

 

Sistema

La rete delle 120 scuole dell’infanzia, con i loro Asili nido e le sezioni primavera, paritarie cattoliche o di ispirazione cristiana della Fism provinciale di Como, delle 1.768 della Regione Lombardia, e delle oltre 6.000 in Italia.

La FORMAZIONE e l’AGGIORNAMENTO sono proposti da FISM COMO e CENTRO SERVIZI ad Amministratori, Coordinatrici, Insegnanti, Personale non Docente e altri Collaboratori Volontari e non, anche in attuazione di quanto previsto dalla legge di parità scolastica n. 62/2000, nonché la legge di “Riforma…” n. 107/2015.

La nostra Scuola Padulli appartiene al Coordinamento provinciale pedagogico-didattico della rete delle scuole dell’infanzia, paritarie di ispirazione cristiana della provincia di Como.

La Coordinatrice, le Docenti e le Educatrici partecipano al COLLEGIO DOCENTI della zona di Alzate Brianza unitamente ed in rete con tutte le Coordinatrici e Docenti delle 9 scuole dell’infanzia paritarie di ispirazione cristiano-cattolica; mentre le Educatrici dell’Asilo Nido partecipano agli incontri del collegio provinciale per la prima infanzia.

Tutte frequentano altresì i corsi annualmente proposti per la formazione e l’aggiornamento pedagogico-didattico, compreso l’annuale aggiornamento per il mantenimento dell’idoneità di cui al decreto vescovile all’I.R.C., nonché alcuni corsi inerenti le mansioni e funzioni inerenti la sicurezza dei Bambini e degli ambienti antincendio, sicurezza lavoratori, HACCP,….)

La nostra Scuola si avvale delle proposte formative, di aggiornamento e dei servizi gestionali (contabilità e paghe) che il CENTRO SERVIZI FISM COMO a Scrl offre agli associati; il CENTRO SERVIZI promuove corsi di formazione e aggiornamento per tutte le altre persone che collaborano a vario titolo al funzionamento della nostra realtà scolastica.

 

Missione educativa della Scuola Fism

 

  • in quanto scuola paritaria si inserisce nel sistema pubblico integrato dell’istruzione in armonia con i principi della Costituzione e della legge di parità e “si rivolge a tutte le bambine e i bambini dai 3 ai 6 anni ed è la risposta al loro diritto all’educazione ed alla cura…” (Indicazioni Nazionali 2012);

Come scuola paritaria, inoltre, risponde al mandato della Repubblica Italiana assumendosi i compiti propri della scuola dell’infanzia nella consapevolezza:

  • di non essere l’unica agenzia educativa;
  • del ruolo fondamentale e primario della famiglia;
  • che oggi l’apprendimento scolastico è solo una delle tante esperienze di apprendimento.

 

  • in quanto Scuola paritaria Fism si inserisce in una rete di scuole a diversi livelli:

Fism provinciale, Fism regionale e nazionale e può beneficiare quindi di “un collegamento organico e stabile con le altre scuole cattoliche (o di ispirazione cristiana)”.

  • in quanto Scuola di ispirazione cristiana è:
  • luogo educativo caratterizzato dalla visione cristiana di “persona”;
  • “una di quelle scuole che le comunità cristiane e le congregazioni religiose istituiscono perché riconoscono in esse un mezzo privilegiato volto alla formazione integrale dell’uomo nella prospettiva di una visione cristiana del mondo, della persona e della vita”;
  • espressione di valori fondamentali scaturenti dal Vangelo e dal magistero della Chiesa, e coerenti con la Costituzione e con ciò che viene affermato dalle dichiarazioni ONU relative ai diritti umani e dell’infanzia;
  • comunità che nell’impegno comune, nell’assunzione di responsabilità, nella coerenza con i valori dichiarati, in alleanza educativa con la famiglia attraverso la condivisione e la divisione dei compiti espressi nel patto di corresponsabilità, si pone come comunità educante;
  • riferimento culturale ed educativo per le famiglie;
  • comunità capace di proposta di vita buona alla luce del Vangelo.

I valori fondamentali ai quali si ispira la nostra scuola cattolica – o di ispirazione cristiana – hanno origine nei documenti del Magistero, che identificano i tratti specifici che definiscono l’identità della scuola:

  • la connotazione ecclesiale: “la scuola cattolica deve considerarsi una vera iniziativa della Chiesa particolare” (Giovanni Paolo II, Allocuzione ai Vescovi della Lombardia, 15 gennaio 1982, n. 6);
  • la connotazione comunitaria: “La dimensione comunitaria nella scuola cattolica non è una semplice categoria sociologica, ma ha anche un fondamento teologico” (La Scuola Cattolica alle soglie del terzo millennio, 18). Questo fondamento è la teologia della Chiesa-comunione, espressa nella Costituzione Lumen gentium. “Elemento caratteristico [della scuola cattolica] è [quello] di dar vita ad un ambiente comunitario scolastico permeato dello spirito evangelico di libertà e carità” (Gravissimum educationis, n. 8);
  • il significato sociale e civile: “La Scuola Cattolica è un’espressione del diritto di tutti i cittadini alla libertà di educazione, e del corrispondente dovere di solidarietà nella costruzione della convivenza civile” (La Scuola Cattolica, oggi, in Italia, 12). Con la sua presenza la scuola cattolica offre un contributo prezioso alla realizzazione di un reale pluralismo;
  • l’originalità della proposta culturale: la fedeltà al Vangelo annunciato dalla Chiesa è il criterio fondamentale che ispira la proposta culturale della scuola cattolica; l’originalità non sta nel qualcosa in più rispetto agli altri, ma nel fare qualcosa di diverso.